Jack - L' Albero di Mais - Il canile e gattile di Moncalieri

Vai ai contenuti

Menu principale:

Da Adottare

AGGIORNAMENTO NOVEMBRE 2018

In meno di un mese abbiamo appurato che il legame che rendeva ai nostri occhi inseparabili Jack e Dado in realtà era solo frutto di un rapporto di reciproco aiuto, nato dall'esigenza di affrontare una situazione altrimenti pesante da sopportare.
Cambiando le dinamiche e avendo a disposizione molti più stimoli Jack e Dado hanno tirato fuori la loro individualità.
Dado ha smesso di essere il supporto di Jack e molto chiaramente ci hanno fatto capire che le loro strade potevano e dovevano proseguire separatamente.
Jack sta tirando fuori il gran cane che era nascosto dietro l'insicuro cagnone dipendente da Dado....piccolo nelle dimensioni ma con maggiore sicurezza.
Dado sembra liberato di un peso, non deve più essere la guida di qualcuno ed è decisamente molto più sereno.
Sono due cani formidabili, che hanno fatto grandi cambiamenti in pochissimo tempo, sono intelligenti, vivaci, affettuosi....cosa si può chiedere di più da loro?

________


OTTOBRE 2018:

Jack, mix rottweiler di 6 anni, e Dado, meticcino di 8 anni, sono da sempre insieme: insieme hanno affrontato una vita di privazioni, insieme sono arrivati da noi ed insieme dovranno trovare casa e la felicità.
Jack e Dado conoscono poco del mondo, la loro vita era per lo più in un appartamento, dove dormivano, mangiavano (quando ci si ricordava di loro) e facevano i loro bisogni: i vicini fino a qualche tempo fa non li avevano mai visti uscire.
La loro triste condizione è arrivata ad una dolce e allo stesso tempo forte ragazza che ha deciso di cambiare le loro vite: dapprima convincendo la proprietaria a farli uscire ogni tanto, andandoli a portare fuori lei alle ore più disparate pur di farli uscire e spesso, nonostante la massima disponibilità, vedendosi negare questa possibilità; poi procurando loro del cibo e dei controlli veterinari.
Ma Jack e Dado meritavano di più e, per quanto per molti potrà sembrare assurdo, il meglio in quella situazione è stato il canile: un posto dove uscire tutti i giorni, dove mangiare tutti i giorni, dove conoscere altri simili ed altre persone, dove essere amati.
Ora faremo il possibile perché per loro si apra il cuore di qualcuno che non gli dia solo un tetto sulla testa ma che li tratti come membri della famiglia, donando loro tutto quell’amore che per anni è stato negato.


 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu